ColognoToday

Scritte contro la Lega Nord a Cologno, Pase: «Atto grave, condannare senza se e senza ma»

Su un muro e su due colonne in pieno centro storico, tra via Cavallotti e piazza Castello sono apparse nella notte tra lunedì 7 e martedì 8 agosto tre scritte, sul muro "Leghisti fascisti a testa in giù", sulle colonne "No sfratti" e "Leghisti stupratori"

Una delle tre scritte sui muri di Cologno Monzese

Nei giorni scorsi sono apparse a Cologno Monzese delle scritte ingiuriose contro la Lega Nord che è al governo della città con il sindaco Angelo Rocchi.

Su un muro e su due colonne in pieno centro storico, tra via Cavallotti e piazza Castello sono apparse nella notte tra lunedì 7 e martedì 8 agosto tre scritte, sul muro "Leghisti fascisti a testa in giù", sulle colonne "No sfratti" e "Leghisti stupratori".

Subito arrivano le reazioni da parte del Carroccio, in particolare dal segretario provinciale Riccardo Pase: «Le scritte comparse in più posti del territorio di Cologno Monzese dove si attacca la linea di legalità portata avanti dall'amministrazione leghista e dove si incita ad azioni violente nei confronti dei leghisti è certamente un atto grave che va condannato senza se e senza ma».

Poi la stilettata: «Dispiace notare come una parte politica si guardi bene dal condannare questo gesto, un silenzio assordante che può sfociare nella mente di alcuni anche come una condivisione».

Prosegue Pase: «Una politica matura non può esimersi dal condannare chi fa o vuole azioni violente nei confronti di chi la pensa diversamente».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conclude il segretario del Carroccio: «Speriamo che per l'ennesima volta non si cerchi di giustificare ciò che è ingiustificabile perché questo è ancora peggio del silenzio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Spostamenti fuori regione dal 3 giugno: la Lombardia rischia di rimanere chiusa altre 2 settimane

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Bollettino e aggiornamento contagi Lombardia: risalgono morti e i contagi, +216 nuovi positivi

Torna su
MilanoToday è in caricamento