ColognoToday

"10 febbraio giornata della menzogna": a Cologno la scritta contro il ricordo delle Foibe

Il sindaco leghista: "Chiederò alle forze dell'ordine di aprire un'indagine"

La scritta (foto Rocchi, Fb)

Saranno i carabinieri a occuparsi della scritta contro la giornata del Ricordo apparsa, con pennarello nero, su un palo della luce nell'isola pedonale di Cologno Monzese, hinterland nord-est di Milano. Il sindaco (il leghista Angelo Rocchi) ha promesso che sporgerà denuncia e chiederà alle forze dell'ordine di aprire un'indagine sull'episodio.

"10 febbraio giornata della menzongna": recita così il messaggio lasciato sul palo. Il 10 febbraio è, come noto, la giornata in cui si ricordano le Foibe in Venezia Giulia e Istria, nelle quali trovarono la morte molti italiani di quelle zone, sia collaborazionisti del fascismo e del nazismo sia gente comune. Alle Foibe è strettamente collegato l'esodo che vide protagoniste decine di migliaia di persone verso l'Italia per sfuggire alla violenza e alla persecuzione dei partigiani titini.

Rocchi parla di "atto vergognoso" e "figlio di un odio ideologico. Non esistono valutazioni soggettive delle tirannie e delle dittature". Poi ricorda il cippo alla memoria dell'esodo e delle Foibe e le iniziative "perché non si perda traccia di quanto la cattiveria umana ha prodotto".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Esplosione nella fabbrica di cannabis light: fiamme alte 10 metri, feriti tre operai

  • Sciopero venerdì 27 setttembre, a Milano si fermano per 24 ore i mezzi Atm: orari di metro

  • Incidente sull'A4, camion ribaltato in mezzo alla carreggiata: sei chilometri di coda

  • Milano, ragazza incinta accoltellata alla gola: l'aggressore era appena uscito di prigione

  • Cade aereo a Orio al Serio: Marzia è morta a 15 anni, la famiglia è devastata dopo l'incidente

Torna su
MilanoToday è in caricamento